Divulgazione

EURIBOR Gate: riflessi per il consulente tecnico d'ufficio e l'analista finanziario

Da un’indagine condotta dall’Autorità UE è emersa l’esistenza di un presunto cartello bancario attraverso il quale, tra il 2005 e il 2008, alcune banche avrebbero manipolato il tasso Libor ed Euribor.

Scoppiato il caso la parola è poi passata ai tribunali, anche italiani.
Varie sono le pronunce emesse a seguito della manipolazione.

Ciò che, tuttavia, ha davvero scosso il mondo giuridico è stata la recentissima ordinanza n. 34.889 della Corte di Cassazione, resa pubblica nel dicembre 2023, seguita dalla recente pronuncia n. 12.007 del 3 maggio 2024, che ha poi ridefinito i contorni del presunto illecito.

  • Cos'è l'Euribor?
  • Cosa ha previsto la recente ordinanza della Corte di Cassazione?
  • Quali sono i riflessi per il consulente tecnico d'ufficio e l'analista finanziario?

Ne parliamo in questo white paper.

Autore: Ufficio studi inFinance

Webinar

In questa sezione trovi le registrazioni integrali di alcuni dei nostri Webinar.

L'obiettivo è fornire delle opportunità aggiornamento ed approfondimento liberamente fruibili.

~

 

Riportiamo, inoltre, i calendari aggiornati dei:

> Live Webinar / iniziative live, in date e orari definiti;

> Webinar on demand / subito disponibili;

 

Alcuni di questi sono gratuiti e rientrano tra le nostre attività di divulgazione. 

Altri, per programma e caratteristiche didattiche, rientrano tra le attività di formazione.

Crediti deteriorati in aumento

Lo spettro dei crediti deteriorati (Npl) torna ad aleggiare sul sistema bancario italiano. Le stime di Abi e Cerved prevedono una crescita del tasso di deterioramento del credito alle imprese dal 2,2% al 3,8% en tro la fine del 2024, con un picco di 300 miliardi di euro di stock di Npl (esclusi gli Utp). 

Autore: Ivan Fogliata

Adeguati assetti organizzativi...

Un nuovo “obbligo” per le aziende italiane, oppure una grande opportunità di sviluppo delle competenze economico-finanziarie?

Autore: Nicola Dario

DSCR - Debt Service Coverage Ratio

Il DSCR rappresenta l’indice finanziario per eccellenza, misurando la capacità dell’impresa di onorare i propri impegni a copertura del servizio del debito attraverso i flussi di cassa finanziari che è in grado di produrre.

L'indicatore ha assunto un ruolo di grande rilievo dopo l’introduzione, quasi contemporanea, da parte degli istituti di credito, quale indicatore “IFRS 9 compliant” per misurare la salute di un cliente affidato, e dal codice della crisi e dell’insolvenza, quale indice “principe” sentinella della crisi di impresa.

Nessuna impresa può più prescindere dall’avere consapevolezza di tale indicatore.

Semplice a dirsi tuttavia del tutto non semplice a farsi!

Abbiamo affrontato il tema in questo Focus Webinar.

L'iniziativa è guidata da Diana Lesic, advisor e trainer di inFinance. 

Data di registrazione: 5 marzo 2024

 

Fondo di garanzia per le PMI - aggiornamenti 2024

La riforma del Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese (PMI) è entrata in vigore dal 1° gennaio 2024, seguendo le linee guida del Decreto-legge “Anticipi”. 

Queste nuove regole, valide per un anno, mantengono alcune innovazioni introdotte durante la pandemia, come il limite massimo di garanzia di 5 milioni di euro per ciascuna impresa, ma, contemporaneamente, vengono reintegrate alcune disposizioni pre-pandemia, tra cui l’esclusione delle imprese nella categoria 5 del modello di rating del Fondo e la differenziazione della copertura garantita per le operazioni di liquidità in base al rating.

Il Webinar fa il punto sui nuovi meccanismi di funzionamento di uno strumento fondamentale per l’accesso al credito delle PMI, così come per l’operatività degli intermediari creditizi.

L'iniziativa è stata guidata da:

  • Luca La Ragione, Responsabile Sviluppo di Mediocredito Centrale
  • Ivan Fogliata, co-founder ed executiv epartner di inFinance

Data di registrazione: 1 febbraio 2024

 

I ricavi sono sempre certi? Un focus sul principio contabile OIC 34

I ricavi sono sempre certi?

Quando si parla di revenues, molti aspetti possono essere potenzialmente delicati. L’OIC 34 parte da un concetto molto semplice ovvero quello di non “magnificare” i ricavi di un determinato bilancio per riversare i relativi costi negli esercizi successivi.

Questo nuovo principio impone all’impresa di considerare attentamente aspetti un tempo dati per scontati, come l’impatto sui ricavi di sottocomponenti di un contratto come prestazioni accessorie, garanzie commerciali, impegni di riacquisto, etc.

Il Webinar affronta in modo concreto e pragmatico l’introduzione del nuovo principio contabile.

L'iniziativa è stata guidata da Ivan Fogliata, co-founder ed executive partner di inFinance

Data di registrazione: 16 gennaio 2024

 

PRO - Piano di ristrutturazione soggetto ad omologazione

Il PRO è il grande strumento innovativo della riforma del CCII, il quale risponde alle esigenze di un’azione celere ed efficace, con flessibilità tanto gestionale quanto normativa.

Abbiamo approfondito il tema nell'ambito di un Webinar pragmatico e ricco di spunti, grazie al contributo di:

  • Paola Vallino, procedure concorsuali e ristrutturazioni presso lo Studio Gianni & Origoni
  • Ivan Fogliata, co-founder ed executive partner di inFinance

Data di registrazione: 21 novembre 2023

Capire il bilancio d’esercizio!

L’analisi del bilancio d’esercizio è un esercizio che implica una lettura multidimensionale: dare e avere, attivo e passivo, conto economico e stato patrimoniale…

  • A cosa serve tutta questa complessità?
  • Quali sono le ragioni alla base di un impianto bilancistico?

In questo Webinar, utilizzando il semplice paragone di un forno e di una torta, studiamo le grandezze aziendali principali ed i loro collegamenti per poter interpretare al meglio la reportistica aziendale principe ovvero "il bilancio di esercizio".

L'iniziativa è stata guidata da Diana Lesic, advisor e trainer di inFinance

Data di registrazione: 10 ottobre 2023

 

Il magazzino invenduto e da smaltire

Non è infrequente che in azienda si stratifichino merci rimaste invendute per anni o beni obsoleti. Beni fungibili così vetusti e/o rovinati dal tempo da non poter essere più oggetto di vendita. Ahinoi, rimane un’unica alternativa, smaltire i beni avviandoli al c.d. “macero”…

Sembrerebbe una procedura semplice ma in realtà è delicatissima in quanto il fisco in simili condotte può leggere comportamenti estremamente opportunistici. 

È facile immaginare, infatti, che un’azienda “furba” possa dichiarare di avere distrutto beni che in realtà ha, invece, venduto distraendo materia imponibile all’Agenzia delle Entrate.

  • Come dobbiamo invece procedere? 
  • Nel bilancio cosa succede?

Autore: Ufficio studi inFinance

Vuoi ulteriori informazioni?
 


Scrivici

Ti chiamiamo noi?
 


Scegli quando

inFinance S.r.l. | via Domenichino 27 – 20149 Milano – Italy | tel. +39 02 86.89.17.63 – fax +39 02 86.89.17.64 | info@infinance.it
P.IVA 09220050968 – REA MI–2076529 | Capitale sociale € 50.000 i.v. | Informativa Privacy | Cookie policy